Slow travel: consigli per viaggiare sicuri e in relax con il noleggio furgoni per vacanze risparmiose


Roulotte o Camper? Consigli e idee di viaggio per una vacanza all’insegna della scoperta

Estate, tempo di vacanze e libertà. Voglia di respirare aria fresca, fuggire dalla città, far tardi la sera e perdersi a contare le stelle.

Stai sognando ad occhi aperti le prossime vacanze? Quando l’attesa è troppo lunga e sospirata ci si consola iniziando a viaggiare da casa sfogliando guide turistiche, chiedendo consigli agli amici che sono già stati nelle località che si visiteranno, informandosi sulle attrazioni turistiche e i luoghi da non perdere.

Se poi si tratta di un viaggio con mezzi propri, magari scegliendo il noleggio furgoni o l’affitto di roulotte e van per raggiungere campeggi e località incontaminate in Italia o all’estero, si comincia con largo anticipo a organizzare il viaggio nei dettagli, pianificando l’itinerario migliore e le soste nei punti più belli.

Un nuovo modo di fare turismo

L’esperienza di viaggio en plein air è unica nel suo genere e attrae ogni anno una percentuale sempre maggiore di appassionati. La classica formula del turismo di massa, con il solito pacchetto viaggio organizzato e il villaggio-vacanza da cui non si esce mai, perdendo l’opportunità di scoprire i tesori del luogo che si visita restando confinati in un piccolo mondo chiuso, è ormai superata.

Il desiderio di molti è ristabilire un equilibrio e rigenerarsi nel periodo estivo, entrando a contatto con la natura e apprezzando la cultura dei luoghi. Si è riscoperta la bellezza del viaggio, inteso non solo come soggiorno ma come percorso, chilometri macinati per raggiungere la meta, paesaggi visti dal finestrino e incontri inaspettati lungo la strada. Molto più che una moda, oggi si sceglie lo slow travel, il turismo responsabile e sostenibile come stile di vita.

Cosa mettere in valigia


Possiamo dimenticare a casa orologi, agende, sveglie… L’imperativo è staccare da Facebook, smartphone e computer, almeno per un po’!

Da mettere in valigia: vestiti chiari e leggeri, in tessuti naturali, freschi come canapa, lino e cotone, magari un cappello di paglia, un buon libro e tanta voglia di fare nuove amicizie.

Il nostro bagaglio può essere leggero mentre è importante attrezzarsi come moderni esploratori e dotare il proprio mezzo di tutto l’indispensabile.

Vediamo quali sono i must che non possono mancare per un veicolo super accessoriato:

  • cunei per ruote (il frigo non funziona bene se non è perfettamente in linea);
  • prolunga elettrica per coprire le distanze tra il mezzo e le colonnine di allacciamento;
  • carte di viaggio e navigatore satellitare: la tecnologia è comoda ma meglio munirsi anche di una mappa cartacea, nel caso in cui il GPS non funzionasse;
  • torcia elettrica (le regole degli scout sono sempre valide, parola di lupetto!).

Viaggiare in sicurezza

La voglia di rilassarsi e l’euforia del viaggio non devono far dimenticare le buone prassi per una circolazione stradale sicura.

Per godersi il viaggio senza alcun inconveniente bastano pochi accorgimenti. Innanzitutto in caso di spostamenti in camper o roulotte vale la regola aurea per cui durante il viaggio tutti devono rimanere seduti, ricordandosi di allacciare le cinture di sicurezza.

Consigli per il guidatore: evitare manovre azzardate e sorpassi impegnativi.

In generale camperisti, roulottisti e conducenti di minivan, pulmini o furgoni sono degli ottimi guidatori, capaci di seguire il buon senso e le regole di buona educazione, ad esempio, lasciando passare le auto appena possibile ed evitando di viaggiare nella corsia centrale delle autostrade. E’ bene ricordarsene come dimostrazione di civiltà e ancora una volta per viaggiare sicuri.

Ci fermiamo qui?

Il noleggio furgoni, camper e roulotte è un’ottima idea per ridurre sia i costi del trasporto che quelli del soggiorno. Anziché pagare cari biglietti aerei, di traghetti e treni o prenotare una camera in hotel a prezzi esorbitanti, si può viaggiare liberamente con un mezzo indipendente e avere la comodità di riposarsi quando si vuole, dormendo direttamente nella casetta su ruote.

La legge dice che la sosta in camper non costituisce campeggio se il veicolo poggia esclusivamente sulle ruote ovvero se non ha un sostegno.

Nel caso ci si voglia fermare più a lungo bisognerà prevedere la sosta a pagamento e magari estendere l’area con verande e tende, dove organizzare grigliate e barbecue per divertirsi con gli amici.