Prezzo della benzina, diminuzioni in vista anche in Italia?


La situazione internazionale sta pesando come non mai sul prezzo del petrolio che oggi sta vivendo un vero e proprio tracollo. Dalla svalutazione dello Yuan all’Iran fino all’aumento della produzione, sono davvero tanti gli elementi che portano ad una diminuzione del prezzo. Una condizione che di certo non favorisce la compagnie petrolifere, ma che, al contrario, dovrebbe far sorridere i consumatori di benzina. Alla diminuzione del costo del greggio si collega, infatti, ad una contrazione del prezzo della benzina, ma non è sempre così.

pompa-benzina

Emblematico è  il caso dell’Italia che, ancora una volta, si distingue a livello europeo per numeri non certo esaltanti. Il costo della benzina nel nostro paese è, infatti, tra i più alti del vecchio continente per le famose “accise” quei fastidiosi balzelli che da anni vengono applicati sul costo del rifornimento. Scorrendo le motivazioni delle imposte verrebbe quasi da ridere, se non ci fosse il nostro portafoglio a pagarne le conseguenze. Le missioni militari in Africa negli anni trenta, la crisi del Canale di Suez nel 1956 si affiancano alle sciagure che hanno colpito il nostro paese oltre cinquantanni fa come quello del Vajont del 1965, la famigerata alluvione che devastò Firenze un anno dopo, il terremoto che colpì il Belice nel 1968 l’alluvione in Lunigiana, il terremoto in Emilia Romagna fino ad arrivare all’attualissima emergenza dell’immigrazione.


Ma ad aggravare sul costo del carburante nel nostro paese si aggiungono anche le tasse comunali e l’Iva che insieme alle accise, pesa per oltre il 64% del costo totale. Così la diminuzione della benzina in Italia è stata minore rispetto ad altri paesi. Le compagnie sottolineano come i costi di raffinazione nel nostro paese siano molto elevati; una situazione che è notevolmente peggiorata con la chiusura di ben 5 stabilimenti. Insomma finché la situazione in Italia sarà quella appena descritta, sarà difficile vedere una notevole variazione al ribasso del prezzo della benzina, basti pensare che nella prossima Legge di Stabilità potrebbero essere previsti ulteriori ritocchi sulle accise.