Bollo auto: risparmiare si può!


La tassa di circolazione, detta comunemente bollo auto, è una tassa sulla proprietà dell’auto, che quindi, volenti o nolenti, tutti dobbiamo pagare, anche se la nostra auto resta in garage tutto l’anno; tuttavia, vi possono essere dei piccoli accorgimenti che possiamo tenere in considerazione al momento dell’acquisto di una nuova auto che ci possono fa risparmiare qualche soldino ogni anno … visto che sono soldi che poi vanno allo Stato‼

Bollo auto

Innanzitutto, le auto nuove, che inquinano meno e sono quindi classificate come Euro 4, Euro 5, in base ad una legge del 2010 pagano meno delle auto più vecchie, Euro 1, Euro 0. Il risparmio può quindi arrivare anche a diverse decine di euro l’anno. Se poi amiamo sfrecciare con auto potenti, dobbiamo fare attenzione al superbollo, che scatta sopra i 185 Kw di potenza e diminuisce poi progressivamente negli anni. Dobbiamo quindi valutare bene al momento dell’acquisto di un’auto questo fattore che dal 2010 tartassa i possessori di auto potenti. Se poi proprio non vogliamo pagare quest’odiato balzello, dobbiamo possedere un’auto d’epoca, ovvero un’auto che ha almeno 25-30 anni.

Dobbiamo iscrivere la nostra auto in un apposito registro e poi pagheremo solamente un mini bollo da 25-30 euro l’anno, anche se poi dobbiamo ben valutare le maggiori spese che sicuramente dovremo effettuare dal meccanico, senza contare che i confort delle auto più vecchie sono sicuramente molto distanti da quelle delle auto più nuove e innovative. Morale della favola: auto nuova e poco potente ci permette di risparmiare qualche soldino su questa odiata tassa, di avere un’auto affidabile e con poche spese dal meccanico, perché diciamocelo … oggi le auto nuove sono tutte molto affidabili e comode‼ risparmiare quindi si può, basta valutare qualche fattore al momento dell’acquisto e potremo mettere da parte qualcosa nel corso degli anni, che di questi tempi … non è certo poi tanto  male!