5 motivi per cui la moto non si avvia e va dal meccanico


“La mia moto non parte!”. Chiedete al vostro meccanico, concessionaria o negozio di moto locale quante volte al giorno sentono questa frase. Nonostante le moto siano diverse tra loro così come lo sono i loro piloti, ci sono alcune tendenze comuni per spiegare perché la moto non si avvia o non funziona correttamente. I meccanici condividono la loro visione su quali sono i motivi più comuni e i problemi più frequenti delle moto e come evitarli. Come è risaputo, i buoni meccanici sono alquanto costosi e spesso molti dei danni alla propria moto possono essere evitati con un po’ di attenzione e di buona manutenzione.

5 motivi per cui la moto non si avvia e va dal meccanico

Ora vediamo insieme quali sono i motivi più comuni per i quali le moto vanno dal meccanico. L’ Incidente: è il primo motivo in classifica e anche il più tragico. Se state leggendo questo post, significa che ancora non ne avete avuto uno o che siete fortunatamente sopravvisuti. Come è risaputo, un incidente in moto ha una percentuale di mortalità estremamente più alta rispetto ad un incidente in auto. Pertanto quanto siete alla guida siate sempre vigili e non dimenticate mai il casco. La moto sarà da buttare se non riuscite ad evitare un incidente, ma almeno non avrete buttato anche la vostra vita per una semplice disattenzione. La Negligenza: molte cose possono andare male quando con molta non-chalance lasciate la vostra innamorata sola per troppo tempo. La batteria può drenare fino a quando non muore (acquistate un caricabatterie!). Il carburante può cominciare ad andare a male, corrodere l’interno del serbatoio del gas e intasare le linee del carburante stesso. Le pinze dei freni possono saltare e la catena e le carenature, una volta lucide e cromate, possono riempirsi di ruggine. Gli pneumatici possono asciugarsi e diventare macchie piatte.


Una motocicletta trascurata può avere innumerevoli problemi che causano il mancato avvio o il mal funzionamento. Questo significa molto tempo di lavoro per la diagnostica e la riparazione, e non c’è tempo come il tempo di lavoro: fatele visita più spesso e vedrete quanto la vostra amata vi farà risparmiare! Il Meccanico Improvvisato: Non c’è niente che i meccanici odino più di sistemare un pasticcio creato qualcun altro. Quel che è peggio è quando il cliente, originariamente avvisato sulla difficoltà del lavoro, decide di farlo lo stesso: ora il meccanico avrà bisogno di trascorrere del tempo per capire e disfare qualunque cosa il motociclista abbia fatto. Se non sapete cosa state facendo, lasciate fare a qualcuno che lo sa. Mettete ogni giorno la vostra vita sulla moto, portandola ad un professionista potreste risparmiare più del semplice denaro. Qualche piccolo consiglio: seguite le norme generali di manutenzione, non mettete le mani dove non dovete e guidate con prudenza. Se rispettereste queste tre semplici regole d’oro, avrete una lunga e florida storia d’amore!